mercoledì 30 novembre 2011

Versi Cavia Peruviana

Ciao a tutti, oggi torneremo sull'argomento cavie peruviane o più simpaticamente Porcellini d'India per darvi qualche indicazione su quelli che sono i versi dei nostri amici pelosetti.
Quante volte vi siete chiesti il significato dei loro fischi, pigolii ecc... con dei video proverò a farvi capire il loro linguaggio.


Il primo, "Happy??", lo ascolterete molto spesso se avete l'abitudine di prendere in braccio la vostra cavia e accarezzarla per lungo tempo con delicatezza. E' un tipico verso di benessere e contentezza, significa che si trova davvero bene con voi, siatene fieri

VIDEO:http://www.youtube.com/watch?v=TcSJGFPcgOU&feature=related

Il secondo, "Give me FOOD", significa proprio questo: una spudorata richiesta di cibo o attenzione in generale. Lo sentirete molto spesso, ad orari precisi se avete abituato la cavia a mangiare più o meno alla stessa ora, oppure molto più frequentemente se la vostra cavia è stata viziata...come succede sempre! E' il classico "Uiii-Uiii" della cavia.

VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=a688VR_0OrY

Il terzo, "Lust" è una specie di vibrazione, tipo un "BR-R-R-R" più o meno prolungato e viene usato quando il maschio è in presenza di una femmina, durante il corteggiamento, quando due femmine stanno per litigare (o comunque sono un po' scocciate), e quando la cavia sente un suono sconosciuto o improvviso (in ques'ultimo caso il "BRRR" è più breve e secco, mentre negli altri due è più prolungato e morbido).

VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=gyYegfz5s18

Le perfette descrizioni sono tratte da: http://cavies.lightskies.net/

...con questa piccola guida vi saluto, a presto.
Francesco

martedì 29 novembre 2011

Coniglio nano


Ciao amici, eccomi tornato sul blog e come promesso vi parlerò del simpatico amico che si è aggiunto nella nostra famiglia. A dire il vero uno dei due nuovi amici... ma di Poppy parleremo un'altra volta.
Leopoldo è un coniglio nano ariete, un simpatico amico da tenere in casa e che allieterà le vostre giornate.
Passiamo all'analisi un pò più approfondita di questo animaletto e ad alcuni consigli che possono aiutarvi nella sua "gestione".


Il coniglio (Oryctolagus cuniculus) è considerato un buon animale da compagnia, ben adattabile, docile, socievole, pulito, di dimensioni contenute se di varietà nana, semplice da allevare, che può superare, se correttamente gestito, i 7 anni di vita.
Non è un roditore, come a volte si ritiene, ma un mammifero lagomorfo, simile alle lepri e strettamente erbivoro. I conigli selvatici sono coloniali e possiedono gerarchie ben definite. Vivono di solito in gruppi, in tane sotterranee, dove trascorrono gran parte della giornata. Per questo in cattività deve sempre essere presente un nascondiglio dove il coniglio trascorrerà gran parte della giornata.
In natura il coniglio è un animale crepuscolare, cioè si muove più che altro la mattina presto e la sera per andare alla ricerca del cibo. E’ normale, pertanto, vederli riposare e dormire durante il giorno, distesi sull’addome o sul fianco, con arti posteriori allungati all’indietro. Per rispettare quindi la natura di questi animali è consigliabile alimentarli al mattino e di sera.
Se allevati insieme si evidenziano rapporti sociali simili a quelli osservabili nei soggetti in libertà: si affezionano l’un l’altro, dormono vicini, si puliscono reciprocamente e possono essere subordinati o dominare tra loro o nei confronti di altri animali domestici e del proprietario stesso. La pulizia reciproca è segno di affetto e di dominanza.( tratto da http://www.allevamentoconigliarietenano.it)
Alimentazione:
Il coniglio è strettamente erbivoro, in natura si nutre di erba, foglie, fieno, germogli, fiori, cortecce e vari alimenti vegetali che trova nel territorio.
L'alimentazione del coniglio deve essere ricca di fibra (fieno, erba e verdura) per evitare nell'animale problemi gastroenterici. Alimentare il coniglio con cibi sbagliati come ad esempio pane, biscotti, grissini, pasta, cereali, cioccolato, dolci può causare al coniglio gravi problemi di salute: malocclusione dentale, blocchi gastrointestinali, enteriti, obesità o calcoli che porterebbero alla morte il coniglio.
La fibra alimentare ed una buona quantità di moto giornaliero stimolano la giusta digestione del coniglio nano.
Erbe di campo e fieno sono gli alimenti ideali e forniscono al coniglio tutto ciò di cui necessita.
Personalmente do al mio coniglietto tanta verdura fresca, sedano soprattutto (ne va matto) insalate e carote, inseme a del pellet di qualità.
Il fieno non glielo faccio mai mancare.
Se abitate in campagna potete anche raccogliere erba fresca, il vostro amico pelosetto vi ringrazierà.
Sistemazione:
Fondamentale è dire che se avete intenzione di prendere un coniglio, non dovete prendere in considerazione il fatto di tenerlo in gabbia, il piccolo ha bisogno di uscire e scorrazzare pe la stanza, il coniglio ha bisogno di muoversi liberamente, in caso contrario andrebbe incontro allo sviluppo di gravi patologie fisiche e mentali che porterebbero l'animale a sofferenza e morte!
Il coniglio può tranquillamente essere tenuto in casa libero proprio come un gatto o un cagnolino.
Per altre informazioni, facciamo come sempre, voi mi scrivete ed io vi risponderò.
P.s. grazie a tutti voi per i commenti e l'affetto che dimostrate seguendo il mio blog.
Un saluto.
Francesco.

martedì 15 novembre 2011

Assente Ingiustificato


...la mia assenza si protrae da troppo tempo... in attesa di un nuovo post, per farmi perdonare, vi lascio con questa meravigliosa foto pubblicata dalla rivista National Geographic.
... in attesa di tempi migliori, un saluto a tutti voi.

mercoledì 16 marzo 2011

Riflessioni e cambiamenti

Per fortuna che c’è “Vivere nella Terra Di Mezzo”…
Ormai è passato qualche mese dall’”apertura” di questo blog e proprio in questo momento della mia vita, ringrazio me stesso per averlo creato.
Ora che non vivo più in campagna, che mi sono allontanato dai miei animali, dalla mia cucina, dal camino e da quella che era la mia vita fino a qualche mese fa, il fatto di avere questo blog dove immergermi completamente per staccare la spina, mi aiuta molto.
Sinceramente pensavo di reagire meglio a questo cambiamento e invece … è dura!
Non perdiamoci d’animo, forza e coraggio.
Sono qui per porvi delle domande:
• Capita anche a voi di avere un luogo virtuale dove riuscite ad evadere? Se lo avete e volete condividerlo scrivete pure qui!
• Vivete in città e vi manca il contatto con la natura? Quali sono i rimedi per sentirvi nella vostra terra di mezzo?
E’ arrivato il momento di salutarci, prima però vi annuncio che, se farete i bravi (rispondendo ai miei quesiti), presto pubblicherò un nuovo post con la descrizione completa su come accudire il nuovo amico che vive con me … vi chiederete di chi o cosa si tratta?! Solo un indizio, il suo nome è LEOPOLDO!

mercoledì 9 marzo 2011

Tornato

Salve amici, eccomi tornato con molte novità. La più interessante per voi e per il blog è il mio trasloco. Son tornato in città. Motivi strettamente legati al mio lavoro mi hanno costretto ad allontanarmi dalla campagna.
Tutto ciò però non mi scoraggia, anzi forse sarò ancora più motivato rispetto a prima, non potrò più sfogare la mia voglia di natura, il mio contatto con la terra non sarà più quotidiano, ma il mio contatto col selvatico sarà con voi e tramite voi.
Si fa di necessità virtù... vedremo se insieme riusciremo a costruir ancor di più il nostro angolo naturale in città.
Ah dimenticavo... io aspetto le vostre storie, le vostre segnalazioni, i vostri consigli e le vostre esperienze. Mi raccomando scrivetemi!